Attualità

Una sfilata luminosa di musica e balli per le vie di Monza

Non solo installazioni e videomapping per il Kernel festival in città

Foto KernelFestival

Non solo videomapping e installazioni luminose. Per il Kernel Festival le vie del centro di Monza hanno ospitato anche la Light Parade: una sfilata di luce che venerdì sera ha illuminato le vie della città con flashmob ed esibizioni coreografiche di musica e danza accompagnate dalla dinamicità di luci e colori che caratterizza i costumi dei performer.
"Un progetto di comunità che coinvolge Il Veliero, Rete TikiTaka - scuola Il Sogno, Istituto Tecnico Hensemberger e Accademia Professionale PBS" hanno spiegato gli organizzatori.

Sono stati tanti i monzesi che passeggiando per il centro hanno assistito alla parata e all'esibizione organizzata nell'ambito delle iniziative promosse dal festival che ancora per oggi (sabato, Ndr) incanterà Monza con performance live di musica elettronica e visual mapping e installazioni di luce. La prestigiosa corte del Liceo Artistico della Villa Reale Nanni Valentini si trasformerà per due serate, dalle 19 a mezzanotte e mezza, in un palcoscenico artistico a cielo aperto dove performance live di musica elettronica e visual mapping a cura di artisti affermati e giovani talenti selezionati tramite bando, coinvolgeranno il pubblico in un’esperienza inedita e suggestiva.

Il cortile storico all’interno del Liceo Artistico della Villa Reale ospiterà anche le installazioni di luce e i progetti multimediali realizzati e sviluppati dagli studenti nell’ambito del corso di multimedia e scenografia, focalizzato sulle potenzialità espressive della luce e dell’audiovisivo, tenuto durante l’anno scolastico 2022/23 dai docenti del liceo artistico e dai tutor di AreaOdeon.

“Kernel Monza Lab /023 punta alla sperimentazione, alla sostenibilità sociale e all’inclusione diventando un laboratorio attivo e partecipativo, investendo su contenuti, idee, progetti e relazioni destinate a crescere e a consolidarsi per la valorizzazione anche delle prossime edizioni del Festival” – dichiara Marcello Arosio, Art Director del Kernel Monza Lab /023 – New Media Light Art Festival. “Quest’anno Kernel Festival si apre in modo innovativo al mondo della formazione, ampliando gli orizzonti della ricerca tecnologica e dei partenariati possibili con le realtà industriali ed economiche del territorio –spiegano il Sindaco Paolo Pilotto e l’Assessore al Marketing Territoriale Carlo Abbà – Una prospettiva di crescita che coinvolge anche il mondo produttivo e quello del Terzo Settore in una sinergia utile per valorizzare i beni culturali e architettonici di Monza”.

La parata di luce dalla Reggia al centro

La Light Parade performativa venerdì sera, a partire dal complesso della Reggia ha raggiunto il centro storico, illuminando le principali piazze della città con flashmob di luce, musica e danza, sorprendenti e coinvolgenti. Un progetto di comunità, realizzato grazie al contributo di Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus, che coinvolge realtà locali accademiche e sociali del territorio quali Il Veliero, Rete TikiTaka, Istituto Tecnico Industriale Hensemberger e Accademia Professionale PBS, promuovendo attraverso l’arte e la luce temi quali collettività, integrazione, confronto e collaborazione. Un momento partecipato di condivisione e socialità in cui teatro, danza, luce e tecnologia s’incontrano per dare vita a un evento collettivo la cui massima espressione è la performance artistica itinerante. Le esibizioni coreografiche di musica e danza sono accompagnate dalla dinamicità di luci e colori che caratterizza i costumi luminosi dei performer, confezionati e realizzati dagli studenti dell’Accademia PBS, sotto la guida dei loro docenti e di AreaOdeon.

La tecnologia alla base del sistema d’illuminazione dei costumi, controllabile e gestibile da smartphone è prodotta da Onda Studio e sviluppata da Marcello Arosio, Davide Cappelletti, prof. Flavio Scrima dell’ITI Hensemberger con il supporto di Wimex s.p.a. “Abbiamo apprezzato la collaborazione che quest’anno, per la prima volta, AreaOdeon ha stretto con la Rete TikiTaka e con Il Veliero, realtà ormai storiche e consolidate che nel nostro territorio si occupano dell’inclusione di persone con disabilità in ogni aspetto della vita quotidiana – commenta Marta Petenzi, segretario generale della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus – L’attenzione all’inclusione si aggiunge così al coinvolgimento degli studenti e delle generazioni più giovani, da sempre uno dei punti di forza della manifestazione che, con le sue installazioni sperimentali e innovative, punta a valorizzare i beni storici e architettonici della città”.


Si parla di